MAMIL.. Ma che cosa vorrà dire mai?

La definizione di una categoria che sempre di più sta crescendo…

MAMIL è l’acronimo di Middle Age Man In Lycra, che tradotto significa, uomo di mezza età che indossa lycra: in pratica un ciclista.

Schermata 2017-12-16 alle 14.49.16Se avete più di 40 anni e siete un ciclista, potete fregiarvi con onore del titolo.  Ma il vero domandone è se si tratti di una onorificenza vera e propria, o al contrario,  di un modo ironico per identificare pazzi scatenati che pedalano mezzi dai prezzi iperstellari, assolutamente non proporzionali alle loro prestazioni sportive e per giunta fasciati da un abbigliamento aderentissimo, che sarebbe in grado di evidenziare un brufolo sotto pelle, figuriamoci una panza da cinquantenne!

Schermata 2017-12-16 alle 14.52.40

Ebbene si, siamo i Tarzan della domenica, siamo gli sprinter del cassonetto, i pummarola Pro del week end… Ci facciamo scoppiare le coronarie per stare a ruota del nostro vicino di casa, usciamo in bici quando perfino gli orsi sono al bar con punch caldo a scaldarsi, ci nutriamo di riviste ciclistiche, di ore ed ore di Bike Channel, ma soprattutto, spendiamo. Spendiamo in accessori all’ultimo grido, spesso inutili, ma di cui riusciamo a disquisire delle caratteristiche tecniche migliorative, con tale convinzione e sicurezza, da convincerci, che non ne potremo mai più fare a meno.  Dilapidiamo capitali in puro stile da grammomaniaco, per levare 100 grammi al nostro mezzo, che basterebbe solo un pochino di ritegno a tavola, per salvare il portafoglio e risparmiare interi chili…

Siamo fantastici bugiardi, quando davanti alla bici nuova, nostra moglie ci inchioda dicendoci  “ma per caso l’hai cambiata?” e noi con fare da consumata star di Holliwood, affermiamo “ma stai scherzando? Assolutamente no!”

Siamo appassionati, sognatori ed illusi. La prossima montagna da scalare sarà sicuramente la più bella e la più difficile. Non vinceremo mai nulla e sinceramente alla maggior parte di noi, nemmeno gliene importa di vincere qualcosa. Siamo compagnoni, casinisti ed animali sociali.

Siamo i bambini più felici al mondo, quando indossiamo la nuova jersey tanto sognata, che sia della squadra del cuore, del professionista adorato, della ciclosquadra del paese o della marca del momento in perfetto stile hipster.

Stiamo ore sui forum a sostenere o difendere il tal marchio di ruote che sicuramente è più scorrevole del TAL altro, ovviamente sempre senza una qualsiasi evidenza scientifica, giusto così, perchè il campanile va difeso ad ogni costo e giù threads su threads, neanche che dovessimo salvare l’umanità intera.

Sono fiero di essere un MAMIL. Sono fiero di ogni salita che scalo, di ogni uscita che termino. Sono fiero di avere una passione che mi coinvolga. Sono fiero di appartenere ad una tribù di appassionati. Sono fiero di mantenere il mio corpo e la mia mente in salute.

Sono un MAMIL ed è bellissimo.

JT.     jt@cyclist4passion.com

 

2 thoughts on “MAMIL.. Ma che cosa vorrà dire mai?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...